Mindful eating con i Pescatori...


I Pescatori di Orbetello

E se una Psicologa si trovasse sulla straordinaria laguna di Orbetello e le indicassero un luogo molto caratteristico in cui fare un'esperienza davvero suggestiva per cena, cosa farebbe? Sicuramente sarebbe una buona occasione per mangiare con consapevolezza... "I Pescatori" è il nome di questo luogo, ma non è un nome di fantasia dato a un ristorante, che suggerisce semplicemente al cliente l'idea di mangiare dei piatti a base di pesce. Si va davvero a mangiare dai pescatori, c'è la barca ancora lì, a 100 metri dal tavolo, non ci sono camerieri, apparecchi il tavolo da solo, ci sono solo i pescatori appunto, che ti cucinano il pesce appena pescato da loro. Sarò banale, ma amo le cose semplici, limpide, senza fronzoli, peccato che difficilmente riusciamo nella vita di tutti i giorni a fare esperienza di questa semplicità.

Immaginate di prendere il vostro numero come in pescheria e poi di poter scegliere il pesce, ma invece di andare a casa, rimanete davanti a un tramonto sul mare ad aspettare il vostro turno, per poi sedervi al tavolo e gustarvi il sapore autentico del pesce cucinato da mani esperte.

E cosa ancora più poetica di questo luogo: non importa chi tu sia, i pescatori ti faranno da mangiare solo in base al numero preso, perché non si accettano prenotazioni.

Se vi è mai capitato di mangiare in modo mindful, saprete quanto è importante, nel momento in cui si ha il cibo davanti, soffermarsi un attimo e pensare a quante mani hanno dovuto lavorare per fare arrivare quel cibo nel piatto. Ecco, qui a Orbetello hai la possibilità di averli tutti davanti ai tuoi occhi: vedi la laguna in cui il pesce è stato pescato, vedi la barca che è servita per l'impresa, vedi i pescatori che finiscono il loro lavoro cucinando per te. L'intera catena dal produttore, al consumatore si esaurisce in 100 metri. E solo cogliendo la semplicità e allo stesso tempo la ricchezza di un momento presente come questo, impari a gustare davvero il cibo che hai davanti, comprendi la fatica che c'è dietro, vedi il mare negli occhi di chi nel mare vive e lavora da decenni e che ti serve un piatto e un'esperienza unica.

E se sei particolarmente fortunato, uscendo da questo posto in cui il tempo si è fermato, puoi incappare in un vecchio pescatore che ti racconta storie del mare, che profumano di malinconia. Da quella sera in poi, non sarà più la stessa cosa mangiare mindful...