December 1, 2017

Please reload

Post recenti

Mindful eating con i Pescatori...

August 29, 2017

1/5
Please reload

Post in evidenza

Quando qualcuno smette di crederci, muoiono le fate...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiude i battenti il circo Barnum, considerato per 146 anni il più grande spettacolo del mondo. Quando una Psicologa legge una notizia del genere inizia a pensare ai bambini e ai genitori di oggi.  Ed è subito chiaro perché il circo sta fallendo...

 

Pensiamo davvero che i nostri figli si stupirebbero davanti alla maestosità di un elefante? Sempre se alzano la testa dal telefonino in tempo per vedere l'elefante... 

 

Considerando che lo spettacolo più lungo è l'esibizione della tigre e dura 12 minuti, non so quanti bambini hanno la capacità di stare fermi per 12 minuti a guardare "solo una tigre". Lo stupore muore, così come quando qualcuno smette di crederci, muoiono le fate.

 

Ai nostri figli manca la fantasia, manca la meraviglia per le cose semplici,  manca la capacità di attendere, di assaporare le cose poco alla volta, manca la noia...

 

Questi sono tutti semi di una consapevolezza che noi genitori non riusciamo più a coltivare nei bambini. E il circo non è più riuscito a spalancare gli occhi dei nostri figli: le ha provate tutte, acrobati, spettacoli con le moto, nuovi numeri, niente più stupisce i nostri bambini. Considerando che lo stupore e gli eventi inaspettati sono alla base della voglia di imparare, con lo stupore muore anche la spinta all'apprendimento. Ed effettivamente le nostre scuole sono piene di studenti in cui il seme dell'apprendimento è morto ancora prima di veder la luce alla scuola primaria.

 

 

Trasmettere la curiosità e l'amore per l'apprendimento è un processo che parte da noi adulti: se i nostri figli ci vedono spesso col naso dentro a un libro, se notano la nostra meraviglia davanti a un bel paesaggio o a un cielo stellato, se siamo noi per primi curiosi di capire come funzionano le cose, se mostriamo come si aggiusta un disegno venuto male senza buttarlo...

 

Curiosità, stupore, fantasia e noia sono il nutrimento delle loro piccole menti: facciamo rivivere le fate un po' anche dentro di noi.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square